CALABRIAINARMI  

 " PER LA PATRIA! "

 

   
     

    "Demetrio Antonio CHIANESI "

   
18 giugno 1914 - Melito Porto salvo (RC) 26 marzo 2008 - Catanzaro

 

 
 
 

... per non dimenticare il passato, ...

... perchč quando muore un padre, muore anche una parte del proprio passato ...

 
     
  Al servizio di leva  
 

Chiamato a visita militare il 2 ottobre 1934,  ed incorporato  come soldato di leva il 2 aprile 1935 presso il  33° Reggimento Fanteria "Livorno" con sede a Cuneo, per il corpo di frontiera.

Collocato in congedo illimitato il 2 settembre 1936. 

 

 

 
     
 

L’arruolamento per l’Africa Orientale

 
 

L'11 novembre del 1936, presso il Distretto Militare di Reggio Calabria,  si arruola come volontario per l'Africa Orientale Italiana: viene assegnato con ferma indeterminata al Battaglione di Marcia A.O.I. - Deposito del 4° Reggimento Fanteria. Arruolamento senza esito finale in quanto, il 25 gennaio 1937 giunto a Napoli per andare in Africa, decide invece di arruolarsi nella Divisione Volontari del "Littorio"  in partenza per la guerra di Spagna.

 
     
  Nella guerra civile spagnola  
 

Imbarcatosi a Napoli, sbarca a Cadice il 10 febbraio 1937 e rientra in patria il 6 giugno 1939, dopo pił di due anni. Ha militato prima tra le fila del 2° Reggimento, 4a compagnia, dove viene promosso caporale poi in quelle del  1° Reggimento, dove viene proposto per un corso di allievo armaiolo. Ha partecipato alle operazioni del Corpo di spedizione, meritando prima la croce al merito di guerra e poi una medaglia d’argento al valor militare. Autorizzato a fregiarsi della medaglia commemorativa della campagna di Spagna. 

Il 13 giugno  1939 viene collocato in congedo illimitato.

 
 
 

 

 

 

 

     

 

     

 

     
 

 
     
 

Tra una guerra e l'altra

 

 
 

Dopo due mesi e mezzo di permanenza in seno alla famiglia, il 1° settembre 1939 viene richiamato in servizio per istruzioni ed assegnato prima al 40°, poi al 116° Reggimento Fanteria.  Si imbarca a Napoli l'8 settembre 1939 e sbarca a Tobruk l'11 settembre 1939. Viene assegnato al XXX B. 1 Settore di Copertura. Vi rimane fino all'11 gennaio 1940, quando rientra in patria con una licenza straordinaria di 30 giorni. In questo periodo contrae matrimonio. Dal 22 febbraio 1940, allo scadere della licenza speciale, rimane in patria e la stessa gli viene commutata in licenza illimitata.

 
 

 

 
 

 
 

 

 
  Nella seconda guerra mondiale  
 

 Il 1° giugno 1940 viene richiamato dalla licenza illimitata e si  presenta al deposito del 20° Reggimento Fanteria. Il 3 giugno si imbarca a Messina, il 5 sbarca a Tripoli e l'11 raggiunge il 20° Reggimento Fanteria, della Divisione di Fanteria "Brescia", che si era costituito in Libia. Il 27  agosto 1940 viene promosso caporal maggiore. Partecipa alle varie operazioni offensive e difensive cui era impegnata la Divisione. Il 20 febbraio 1941 viene promosso sergente. Il 25 dicembre 1941, al 122° chilometro ad est di Derna, nei fatti d'arme con le forze inglesi,  viene fatto prigioniero.  

 
 

 

 
     
 

 

 
 

 

 

 
  4 anni e mezzo di prigionia nel campo 312, in Egitto.   
     
 

 

 
         
 

 

 
         
 

 

 
 

 

 

 
 

Rientra in Italia  il 18 maggio del 1946 e il 19 luglio 1946 viene collocato in congedo illimitato.

 
 

 

 

 
 

 
 

 

 

 
  Nel dopoguerra  
     
 

 
 

 la carta di identitą provvisoria

 
     
 

 
 

la licenza elementare

 
   Nel Ministero di Grazia e Giustizia  
 

Il 20 agosto 1949 si arruola nel Ministero di Grazia e Giustizia, come Agente di Custodia; diventa effettivo il 20 febbraio 1950. Il 1° febbario 1959 diventa appuntato e il 16 giugno viene collocato in congedo per infermitą dipendente da causa di servizio.

 
     
 

 

 
 

 

 
 

INDIETRO