CALABRIAINARMI

 " "PER LA PATRIA"

 

DIVISIONE DI FANTERIA (27^)

"SILA"

19░ e 20░ Rgt Fanteria "Sila"

16░ Rgt Fanteria "Savona"  

 12░ Rgt Artiglieria "Sila"

MOTTO: 19░ Reggimento fanteria: "Superarsi e Vincere"

SEDE:

19░ Reggimento fanteria, disciolto - Catanzaro dal 1920 al 1939  
  20░ Reggimento Fanteria: "Ut Brixia Leones"   20░ Reggimento Fanteria, disciolto - Reggio Calabria  
  16░ Reggimento Fanteria: "Pronti ad ogni battaglia"   16░ Reggimento Fanteria, disciolto - Cosenza  
  12░ Reggimento Artiglieria:   12░ Reggimento Artiglieria, disciolto - Nola  
     

Medaglia ricordo del   

19░ e 20░ Reggimento

 

Da: Ministero della

Guerra - Ufficio Storico - "Brigate di fanteria" - Volume secondo

 

     
 

SCHEDA STORICA

 

Costituita il 1 gennaio 1935, per trasformazione della 27░ Divisione Militare Territoriale di Catanzaro, inquadra la Brigata "Sila" (19░, 20░ e 16░ "Savona") ed il 12░ Reggimento Artiglieria, che ne assume anch'esso la denominazione. 

 

Trae origini da unitÓ costituite in periodi antecedente l'unitÓ. Il 19░ e 20░ Reggimento,  giÓ appartenuti alla Divisione Lombarda durante la 1^ guerra d'indipendenza,   hanno preso parte alle campagne per l'unitÓ d'Italia, in quella di Eritrea e di  Libia. Lo stesso 16░ Reggimento vanta la formazione al 13 novembre 1821. I reggimenti  hanno combattuto su  diversi fronti nella prima guerra mondiale, compreso quello francese. (brigata Sila) e quello Albanese (brigata Savona). 

 

Le bandiere del 19░ e 20░ Reggimento nella guerra 1915-1918 sono state decorate di:

-  2 Medaglie d'Argento al valor militare;

-  1 Croce di Cavaliere  dell'Ordine Militare di Savoia.

 

La bandiera del 16░ Reggimento Savona, giÓ decorata di 1 Medaglia di bronzo per il valore dimostrato nella battaglia di Novara nel 1849 e di 1 Medaglia d'Argento ottenuta nella battaglia di Palestro nel 1859,  nella prima guerra mondiale Ŕ decorata di:

-  1 Medaglia d'Argento al valor militare;

-  1 Medaglia di Cavaliere dell'Ordine Militare di Savoia.

 

Cartolina celebrativa del 16░  Reggimento

 

 

 

 

da: Stato Maggiore Esercito - Ufficio Storico

      Luigi Amedeo de Biase

      "Le Cartoline delle Brigate e dei Reggimenti

       di Fanteria nella guerra del 1915-1918" 

 

La Divisione viene trasferita il 20 settembre 1935 in Eritrea e sotto la stessa data viene costituita a Catanzaro la Divisione di Fanteria "Sila II".

Nella campagna di Eritrea prende parte alle operazioni per la  conquista di MacallŔ e, il 4 novembre, a quelle per l'occupazione di Adigrat. In dicembre Ŕ impegnata in combattimenti a carattere locale nel settore meridionale di Enda Jesus - Passo DogheÓ e in azioni di ricognizione nella zona del Debrý, Calamin˛ e Scelicot.

Nel gennaio del 1936, dopo aspri scontri, occupa importanti centri nel Tembien. Nel febbraio, superata la tenace resistenza dei difensori, raggiunge le alture a nord di Amba Aradam  e il 26 occupa il passo dell'Amba Alagi. Nel marzo estende l'occupazione all'Altopiano di FenaroÓ e SocotÓ.     

Per l'alto valore dimostrato, alle bandiere dei due reggimenti venne concessa la:

- 1 Medaglia di Bronzo al valor militare;

- 1 Croce dell'Ordine Militare di Savoia.

 

 

Cartolina celebrativa della Divisione con gli stendardi dei Reggimenti dipendenti

 

 

 

 

 

 

 

Terminata la campagna di Eritrea e rientrata nella sede di Catanzaro, rimane in vita fino al 1░ marzo 1939 quando si trasforma in Divisione di Fanteria "Brescia" (27^).

 

BIBLIOGRAFIA:

Ministero della Guerra - SMC - Ufficio Storico - "Riassunti storici dei Corpi e Comandi nella guerra 1915-1918 - BRIGATE DI FANTERIA - Volume Secondo - anno 1925.

Ministero della Guerra - CSM - Ufficio Storico - "Riassunti storici dei Corpi e Comandi nella guerra 1915-1918 - BRIGATE DI FANTERIA - Volume Primo - anno 1924.

Stato Maggiore Esercito - Ufficio Storico - Luigi Amedeo de Biase - "Le cartoline delle Brigate e dei Reggimenti di fanteria nella guerra 1915-1918"- anno 1993.

Stato Maggiore dell'Esercito - Ufficio Storico - "L'Esercito e  suoi Corpi- Sintesi Storica" - Volume Terzo -Tomo 1 - anno 1979

     
           
Sintesi Storica curata dal Ten. Col. f. spe (R.E.) Domenico CHIANESI
     
 

INDIETRO